OGGI CHIUSO
Guarda gli orari
  • LUN: Chiuso
  • MAR: 14:30 - 19:30
  • MER: 14:30 - 19:30
  • GIO: 14:30 - 19:30
  • VEN: 14:30 - 19:30
  • SAB: 14:30 - 19:30
  • DOM: Chiuso

JUNTARTE _ CUBA > FIRENZE 2032

Il progetto di cooperazione internazionale JUNTARTE. La cadena creativa que hace la escena inclusiva trova contesto ideale all’interno della XXIX edizione del Festival Fabbrica Europa (2-25 settembre 2022), per proseguire il percorso avviato a Cuba nel 2021 e puntare verso una ipotesi di futuro. In questa strana irrealtà quotidiana che i nostri corpi stanno abitando, mai come adesso sembra vitale immaginarsi nel futuro e provare a guardarlo come la possibile invenzione di una nuova intimità.

Cuba > Firenze 2032 vuole essere una piattaforma aperta alla formazione, allo scambio e all’incontro tra gli artisti e la città. Questa tappa fiorentina, curata per Fabbrica Europa da Cristina Kristal Rizzo, si articola infatti su più livelli, dalla residenza di produzione presso MAD della durata di 10 giorni ai laboratori/sharing di pratiche tenuti dai coreografi quotidianamente, da due incontri tematici ospitati dal MAD Murate Art District a riflessioni condivise sulle strategie organizzative delle performing art, per confluire il 10 settembre a La Compagnia in una serie di eventi aperti al pubblico in cui verranno presentati i lavori in progress degli artisti cubani, con l’auspicio di nutrire un processo attivo e il più aperto possibile a sperimentare il perimetro che definisce le forme di un incontro.

Giovedì 1 settembre ore 17:30

MAD Murate Art District | Firenze
JUNTARTE _ SCINTILLE DI FUTURO
Hip Hop connections Cuba > Firenze

in collaborazione MAD Murate Art District
incontro/sharing | ingresso libero

 

con la partecipazione di
The Concept (Cuba)
Attivisti della danza
Say What?!
Luv dance movement

Mercoledì 7 settembre ore 17:30

MAD Murate Art District | Firenze
JUNTARTE _ SCINTILLE DI FUTURO
Gender Fluid. Incontro con la queerness Cuba > Firenze

in collaborazione MAD Murate Art District
incontro/sharing | ingresso libero

prova aperta di
Transferencia

a seguire talk con
Jiska Ristori e Alessandra Daphne Fisher, autrici di Atlante di genere

Introduce
Assessore Benedetta Albanese, Casa, lavoro, formazione professionale, diritti e pari opportunità, sicurezza urbana

Si ringraziano
Ireos – Comunità queer autogestita
Azione gay e lesbica 

 

Sabato 10 settembre ore 17:00

Cinema La Compagnia, Firenze
JUNTARTE _ Per una scena inclusiva: la produzione culturale tra Cuba e Firenze

incontro e proiezione del documentario sul processo creativo condotto a Cuba nel 2021
ingresso libero

Sabato 10 settembre ore 18:30

Cinema La Compagnia, Firenze
JUNTARTE _ CUBA > FIRENZE 2032

Meditazioni sul futuro: tre progetti coreografici
The Concept – To the Roots
Daniela De Jesús Cepero De León – Frames
Sandy Benet Hernández, Carlos A. Beckford Alarcón, Yoilan Magdariaga Hechavarria – Transferencia

The Concept

The Concept è un progetto artistico fondato nel 2017. Compagnia unica nel suo genere a Cuba, attinge a stili come hip hop, house, breaking e danza contemporanea, senza dimenticare l’eredità di un linguaggio espressivo legato alle radici del territorio. Composto da sei danzatori di diversa formazione – Miguel Álvarez Campos, Jennifer Aput Guerra, Eddy Díaz Suárez, Javier Pelaez Faure Glenda María Sánchez Quintana, Enmanuel Sardiñas Rodríguez – utilizza le caratteristiche di movimento di ciascuno unendole all’insegna di un concept preciso e ponendosi come spazio per mettere in relazione identità e culture diverse.

Transferencia

Tranferencia è un progetto che propone una danza incentrata sull’inclusività, affrontando temi quali genere, razzismo, omofobia: problemi che la nostra società, pur prendendone atto e in una certa misura combattendoli, non sta affrontando dal punto di vista della tutela legale di coloro che ne sono vittime. In questo lavoro vengono decostruiti archetipi e stereotipi legati alla mascolinità e al corpo inteso in senso antropologico.

JUNTARTE. La cadena creativa que hace la escena inclusiva è un progetto di COSPE in partnership con Fondazione Fabbrica Europa, Asociación Hermanos Saíz (AHS), Centro Oscar A. Romero (OAR), Consejo Nacional de las Artes Escénicas (CNAE), Centro Nacional de Investigación de las Artes Escénicas (CNIAE), Ministerio de Cultura (MINCULT), co-finanziato dall’Unione Europea.
Il progetto nasce per rafforzare le capacità creative e produttive degli operatori culturali e degli artisti che operano a Cuba, con l’obiettivo di sostenere un processo di cambiamento della percezione sia del valore produttivo ed economico, sia della funzione sociale e politica del settore artistico, all’interno del quale i temi della diversità e dell’inclusione sono ancora poco esplorati e sottorappresentati.


Sandy Benet Hernández

danzatore e insegnante

Danzatore e insegnante, ha completato gli studi post-laurea presso la Universidad de las Artes de Cuba (ISA). Dopo aver lavorato con il gruppo teatrale Mascaras de Luna, si è dedicato alla danza entrando a far parte della compagnia Danza Unidos e successivamente di NC Dance.

Carlos A. Beckford Alarcón

danzatore

Ha frequentato la Escuela Nacional de Danza dell’Avana dal 2009 al 2012. Attualmente è a capo del Dipartimento di Danza della Scuola di Educazione Artistica Ñola Sainz. Coreografo di ALarte, Unità Artistica del Consiglio Provinciale dello Spettacolo, è direttore generale di ENSEMBLE Compañía de Danza Contemporánea.

Yoilan Magdariaga Hechavarria

danzatore

Ha iniziato la sua formazione nel 2018 presso la scuola di danza professionale José Maria Heredia di Santiago de Cuba. Al termine degli studi è entrato a far parte della compagnia del Ballet Folklorico De Oriente dove danza tuttora. Attualmente studia alla Universidad de las Artes (ISA) di Santiago de Cuba e dirige il progetto Open Hands.

Attivisti della danza

gruppo aperto di danzatori e coreografi indipendenti

Attivisti della danza è un gruppo aperto di danzatori e coreografi indipendenti con base a Firenze e dintorni. Dal 2012 ci incontriamo riflettendo attivamente sulle esigenze della nostra professione in Italia. All’interno di questo dibattito è nato Sharing Training, progetto di condivisione di “pratiche del corpo”, volto a garantire una continuità di incontri/lezioni per danzatori professionisti, condotti a rotazione dai membri del gruppo.

Sharing Training ha... un’organizzazione orizzontale, funziona grazie ad un’economia dello scambio e donazioni da parte dei partecipanti. La partecipazione è libera, secondo due modalità: proponendo un training da condividere con gli altri partecipanti o prendendo parte agli incontri per seguire le pratiche proposte. Circa 90 artisti, italiani e stranieri, affermati ed emergenti, hanno condotto gli incontri.

Read More

Jiska Ristori

Jiska Ristori, psicologa e psicoterapeuta, lavora prevalentemente su tematiche legate al genere dal 2003. Ha condotto gruppi di prevenzione del bullismo omofobico e transfobico nelle scuole secondarie, primarie e materne. Al momento, fa parte dell’équipe multidisciplinare della SOD di Andrologia, Endocrinologia Femminile e Incongruenza di Genere dell’ospedale fiorentino di Careggi, dove si occupa del supporto psicologico e dell’assistenza nelle varie fasi del percorso di affermazione di... genere in infanzia, adolescenza ed età adulta. È impegnata in gruppi di ricerca e partecipa regolarmente a congressi nazionali e internazionali. Fa parte del direttivo ed è socia fondatrice della Società Italiana Genere, Identità e Salute ed è parte del gruppo di revisione dell’8a versione degli Standard of Care della WPATH per la sezione infanzia.

Read More

Alessandra Daphne Fisher

Alessandra Daphne Fisher è endocrinologa presso l’ospedale fiorentino di Careggi, docente della Scuola di specializzazione di Endocrinologia dell’Università di Firenze, abilitata a professore di II fascia settore Endocrinologia, membro del board dell’European Professional Association for Transgender Health, presidente della Società Italiana Genere, Identità e Salute (SIGIS) nonché socia fondatrice. Collabora in numerosi progetti di ricerca con il Centro di Riferimento per la Medicina... di Genere dell’Istituto Superiore di Sanità. È autrice di più di novanta pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali peer reviewed e di numerosi capitoli di volumi in gran parte focalizzati sulle tematiche legate all’incongruenza di genere. È membro del gruppo di revisione degli Standard of Care 8a versione della World Professional Association for Transgender Health (WPATH) per la sezione condizioni intersessuali. Dal 2003 il suo impegno è focalizzato nella ricerca clinica e nell’assistenza delle persone con varianza di genere e con condizioni intersessuali, in età evolutiva e adulta.

Read More