TODAY CLOSED
See opening hours
  • MON: Closed
  • TUE: Closed
  • WED: Closed
  • THU: Closed
  • FRI: Closed
  • SAT: Closed
  • SUN: Closed
Per le festività natalizie gli orari potrebbero variare.

Bring me little water, Sylvie

Il Coro multietnico CONfusion diretto da Benedetta Manfriani

Bring me little water, Sylvie

Il coro multietnico CONfusion diretto da Benedetta Manfriani uscirà a gennaio con un nuovo video di coro virtuale registrato a MAD Murate Art District. Il brano oggetto del video sarà Bring me little water, Sylvie, (portami un po’ d’acqua, Sylvie) canto di lavoro scritto da Leadbelly, uno dei più importanti esponenti della musica blues, chitarrista dalla vita travagliata, che lavorò nei campi di cotone e finì più volte dietro le sbarre. Bring me little water, Sylvie sarà eseguito nella versione arrangiata da Moira Smiley, ed ha una parte di body percussions.

In questo momento soffriamo l’isolamento e la mancanza di contatto fisico con le persone, i concerti live sono impossibili, cantare insieme non si può, il futuro è incerto (in realtà lo è sempre stato…), l’umore è cupo. Siamo assetati di vita.

Un video non è un concerto dal vivo e nessuno canterà in sala insieme agli altri. Vuole solo offrire una visione, vuole offrire un sorso d’acqua fresca a chi ha sete.

venerdì 29 gennaio alle ore 18.00

Benedetta Manfriani

Visual Artist and singer

A visual artist and singer, over the years he has explored different techniques and languages – video, installations, photography, music, ceramics, graphics – giving life to multiform works. He collaborates with Tempo Reale, both in teaching and in the production of multimedia works, and with the Catalyst theatre company. He is currently artist in residence at MAD Murate Art District. As part of the RIVA Project he directed the sound performance Rivers in 2018, participating in a... sound installation of Tempo Reale Festival in 2017. In 2016 he created CONfusion, a multi-ethnic vocal group made up of people from many countries around the world, working for the inclusion of migrants through music and performance, also active at the Puccini Theatre in Florence.

Read More