TODAY OPEN
14:30 - 19:30
  • MON: Closed
  • TUE: 14:30 - 19:30
  • WED: 14:30 - 19:30
  • THU: 14:30 - 19:30
  • FRI: 14:30 - 19:30
  • SAT: 14:30 - 19:30
  • SUN: Closed

Laboratorio permanente per riflettere sui linguaggi del corpo; aperto a tutti coloro che hanno interesse a coltivare una educazione fisica e abbiano il desiderio di esplorare le potenzialità che possono generarsi.

Oasi è un rifugio che vuole ospitare chi lavora nel campo delle arti performative e non, dove è possibile trovare una sorgente permanente di nutrimento per generare nuovi miraggi; un luogo dove può accorparsi una comunità in divenire. Oasi è uno spazio dinamico in cui ci si può immergere per studiare e comprendere lo strumento/corpo attraverso l’analisi delle diverse possibilità del movimento e una condivisione di informazioni, esperienze, pratiche corporee.

Una giornata di cinque ore complessive di lavoro che affronta ogni settimana un tema specifico sotto diverse angolature, divisa in due parti da una breve pausa di mezzora.

La prima parte è interamente dedicata al lavoro artigianale del corpo attraverso una indagine sulla molteplicità di tematiche con cui il corpo interagisce: dalle leggi fisiche con cui si relaziona, alla ricerca di risultanti efficienti in dialogo costante con lo spazio e gli altri partecipanti, per acquisire maggior consapevolezza delle proprie possibilità tecniche di movimento.

La seconda invece verte sull’indagine individuale e/o di gruppo, a seconda delle tematiche che si affrontano, per individuare delle falde sotterranee in cui si depositano alcune intuizioni ed esplorarne le diverse potenzialità, spinti da un desiderio di rendersi vulnerabili e disponibili alla ricerca di nuove visioni, con una attenzione al contesto in cui viviamo e l’osservazione della realtà. Nessuna restituzione, se non il desiderio di arricchire la propria conoscenza. Un territorio che vuole tutelare e conservare la diversità dei linguaggi nati da una autentica necessità individuale.

Date e orari:
Dal 24 gennaio al e 27 giugno 2022
Ogni lunedì dalle 11.30 alle 17.00
11.30-14.00: allenamento fisico
14.30-17.00: analisi e improvvisazione

Informazioni: piemmeu@gmail.com

Borsa di Studio

Per la prima edizione del laboratorio OASI PER CORPI ERRANTI, Murate Art District in collaborazione con Paolo Mereu offre due Borse di Studio per la partecipazione gratuita al laboratorio di arte performativa. A due candidati meritevoli verrà quindi data la possibilità di acquisire nuove esperienze attraverso un programma strutturato dall’artista.

CANDIDATURA

Per candidarsi per la borsa di studio è necessario inviare CV e lettera motivazionale all’indirizzo info.mad@musefirenze.it con Oggetto: “Borsa di studio per Laboratorio OASI” entro e non oltre il 24 gennaio 2022.

SELEZIONE

I candidati per la borsa di studio saranno selezionati sulla base della lettera motivazionale. Saranno accolte persone provenienti da famiglie a basso reddito, e/o rifugiati. Potrà essere allegata attestazione ISEE.

Paolo Mereu

Studia danza e architettura a Firenze. Successivamente segue i corsi di formazione presso la Nikolais and Louis Dance School, il Merce Cunningham Studio e studia con Richard Haisma, David Zambrano e Jim May a New York. Danza con diverse compagnie in Italia e all’estero tra cui: Simona Bucci, Roberto Castello, Santiago Sempere, Nikolais & Louis Dance Company, Jeanette Stoner, Neta Pulvermacher e Susanne Linke. Nel 1991 inizia un suo percorso di ricerca coreografica intessendo delle collaborazioni con artisti di varie discipline; cura i movimenti coreografici per diversi lavori teatrali e in differenti realtà culturali (Italia, Francia, Polonia e Stati Uniti). Dal 2006 al 2010 dirige una formazione professionale per danzatori contemporanei a Firenze,
svolgendo anche il ruolo di docente. Fino al 2017 è docente stabile presso l’Accademia Internazionale Coreutica di Firenze dove dal 2005 insegna tecnica, improvvisazione, composizione e coreografia, e crea diversi assoli per concorsi, audizioni e coreografie di gruppo. Conduce seminari e laboratori in diversi centri in Italia, Svizzera, Polonia e Svezia.