OGGI CHIUSO
Guarda gli orari
  • LUN: Chiuso
  • MAR: 14:30 - 19:30
  • MER: 14:30 - 19:30
  • GIO: 14:30 - 19:30
  • VEN: 14:30 - 19:30
  • SAB: 14:30 - 19:30
  • DOM: Chiuso

Quest’anno gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze e gli studenti del Conservatorio di Musica L. Cherubini avranno la possibilità di partecipare a un progetto formativo con l’artista in residenza Jacopo Baboni Schilingi. Un progetto con l’obiettivo di introdurre alla creatività contemporanea come interazione tra arti visive e musica.

Sei modelli corpocentrati per la fruizione dell’arte del XXI secolo

Lunedì 11 Gennaio

Presentazione della teoria più recente su sei modelli di analisi ermeneutica. Un nuovo approccio all’analisi delle opere d’arte basato su ricerche di R. Damasio, J. Petitot-Concorda, G. Molinié e Jacopo Baboni Schilingi. L’arte come intenzionalità in contrapposizione di natura come spontaneità.

Prototipi, archetipi e stereotipi: la rinascita del “nuovo”

Martedì 12 Gennaio

Presentazione della sperimentazione artistica [prototipi], sul come questi vengano integrati nelle prassi di insegnamento [archetipi] e la conseguente nascita delle Accademie e del rapporto con i circuiti di diffusione e di commercio su larga scala [stereotipi]. Il rapporto tra mondo reale e una serie di proposte di nuovo Rinascimento che stiamo vivendo con esempi di progetti di Jacopo Baboni Schilingi già realizzati con Hermès, Samsung, Camille Fournet e Chanel.

La musica consustenziale: l'umano razionale ed emotivo e l'intelligenza artificiale

Lunedì 18 Gennaio

Presentazione dell’estetica di Jacopo Baboni Schilingi a partire con le sue collaborazioni con Arman, Sarkis, Chevalier e Crespin per terminare con la presentazione di ARGO.

Martedì 19 Gennaio

Presentazione della musica estetica a partire dalle collaborazioni con Berio, Boulez e Stockhausen.

La residenza di Jacopo Baboni Schilngi, curata da Renata Summo O’Connell e Valentina Gensini, è finanziata da ANCI e da Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, all’interno di LUMEN- Progetto RIVA, ideato e prodotto da MAD, in collaborazione con Artegiro Contemporary Art, Institut Francais, Accademia di Belle Arti di Firenze, Conservatorio Luigi Cherubini.