TODAY CLOSED
See opening hours
  • MON: Closed
  • TUE: 14:30 - 19:30
  • WED: 14:30 - 19:30
  • THU: 14:30 - 19:30
  • FRI: 14:30 - 19:30
  • SAT: 14:30 - 19:30
  • SUN: Closed

Murate Art District collabora ogni anno con centinaia di artisti nazionali e internazionali a progetti artistici, performativi, fotografici, rendendo partecipe la cittadinanza e la comunità dell’intenso lavoro di ricerca che viene svolto nella nostra città.

MAD apre le porte per tre giornate di apertura e presentazione alla cittadinanza, in programma il 6-7-8 maggio 2022: incontri, riflessioni, performance, talk e presentazioni.

 

Vuoi scoprire come lavorano gli artisti contemporanei?
Tre giornate all’insegna della condivisione tra artisti, curatori e pubblico, per poter compartecipare alla quotidianità di MAD, davanti e dietro le quinte.

Programma

Venerdì 6 Maggio

Installazioni e mostre

 

Trying to grow wings
di Ana Vujovic
a cura di Renata Summo O’Connell
I piano Murate Art District
esposizione aperta: ore 14.30 – 19.00
ore 15.30 – 16.30 – 18.30 Visite guidate gratuite alla mostra in collaborazione con Università  degli Studi di Firenze 

NOT EVEN YOU  Volume 1
Sala Laura Orvieto
Video installazione a cura di Cristina Kristal Rizzo, dancemaker di base a Firenze, attiva sulla scena della danza contemporanea italiana a partire dai primi anni ’90

Muratessili
di Cristina Mariani
Sala Ketty La Rocca
Installazione realizzata nella residenza di produzione MAD 2017

Quanto resta della notte
di Benedetta Manfriani
Carcere Duro
Installazione sonora immersiva (8 minuti) all’interno delle celle del Carcere Duro nelle quali si sovrappongono i canti delle comunità ucraina e russa di Firenze, registrati durante le rispettive Divine Liturgie.
visita a cura dell’artista ore 16.45

40.000 chiodi
di Paolo Masi
III piano Murate Art District
Installazione site specific realizzata nel corso della residenza presso MAD 2018 e video intervista all’artista

Black Archive Alliance
III piano Murate Art District
Presentazione dello spazio di studio e di ricerca con Jessica Sartiani e proiezione del video Emergency Needs di Kevin Jerome Everson

Argo
Ex-magazzino Murate Art District
video installazione, sound design Jacopo Baboni Schilingi

MAD per Fondazione Kennedy
Enduring Freedom
Esposizione alla presenza degli artisti Gianluca Braccini e Jonathan Soliman
Ore 15-19, Fondazione RF Kennedy, via Ghibellina 12
Accesso libero

 

 

Programmazione artistica

 

  • ore 10:00 – 13:00
    Piazza delle Murate
    Pratiche di osservazione urbana
    A cura di CUT | Circuito Urbano Temporaneo e del Collettivo MASC
    I giovani del collettivo MASC saranno nello spazio aperto per l’osservazione silenziosa del quartiere
  • ore 16.45
    Carcere Duro
    Quanto resta della notte
    di Benedetta Manfriani,
    visita a cura dell’artista
  • ore 17.30
    Loggiato Murate Art District
    Cielo
    Azione partecipativa per MAD
    A cura dell’artista ucraina Olga Pavlenko
    con la partecipazione di Cristina Mariani
    in collaborazione con Centro Creazione Cultura

Sabato 7 Maggio

Installazioni e mostre

 

Trying to grow wings
di Ana Vujovic
a cura di Renata Summo O’Connell
I piano Murate Art District
esposizione aperta: ore 14.30 – 19.00
ore 15.30 – 16.30 – 18.30 Visite guidate gratuite alla mostra in collaborazione con Università  degli Studi di Firenze

NOT EVEN YOU  Volume 1
Sala Laura Orvieto
Video installazione a cura di Cristina Kristal Rizzo, dancemaker di base a Firenze, attiva sulla scena della danza contemporanea italiana a partire dai primi anni ’90

Muratessili
di Cristina Mariani
Sala Ketty La Rocca
Installazione realizzata nella residenza di produzione MAD 2017

Quanto resta della notte
di Benedetta Manfriani
Carcere duro
Installazione sonora immersiva all’interno delle celle del Carcere Duro in collaborazione la comunità ucraina e la comunità russa di Firenze.
visita a cura dell’artista ore 16.45

40.000 chiodi
di Paolo Masi
III piano Murate Art District
Installazione site specific realizzata nel corso della residenza presso MAD 2018 e video intervista all’artista

Black Archive Alliance
III piano Murate Art District
Presentazione dello spazio di studio e di ricerca con Jessica Sartiani e proiezione del video Emergency Needs di Kevin Jerome Everson

Argo
Ex-magazzino Murate Art District
video installazione, sound design Jacopo Baboni Schilingi

Pornodrama2
a cura di Camilla Guarino e Giuseppe Comuniello
III piano Murate Art District
Installazione sonora studio della performance in divenire Pornodrama2. Dal 2018 Camilla Guarino e Cesare Comuniello portano avanti una ricerca che ha come fulcro la trasmissione dell’arte visiva a una persona cieca attraverso linguaggi capaci di restituire la poesia delle opere, in particolare l’audiodescrizione poetica.

 

 

Programmazione artistica

 

  • ore 14.30
    Carcere Duro
    Quanto resta della notte
    di Benedetta Manfriani
    visita a cura dell’artista
  • ore 14.30
    Sala Ketty La Rocca
    Pratiche ispirate a I versi delle mani
    azione performativa di Marta Bellu e Laura Lucioli, Produzione Versiliadanza
  • ore 15.00 – 18.00
    Sala Ketty La Rocca
    Disegnare la danza
    di Floor Robert
    L’artista disegnerà i corpi dei performer mostrando la sua pratica e aprendola a chi vorrà condividere questa esperienza.
  • ore 15:00 -18:00
    Is It My World?
    Kinkaleri/Massimo Conti, Marco Mazzoni, Gina Monaco | produzione Kinkaleri – 2020.
    is it my world? è un progetto che pone una semplice domanda sulle possibilità politiche e artistiche dell’individuo, nella ricerca personale e collettiva dell’essere vivente, in un secolo in cui tutto è prossimo al confine e ad ognuno è dato il compito di immaginare un futuro.
  • ore 15:00 – 18:00
    Piazza delle Murate
    Pratiche di osservazione urbana
    A cura di CUT | Circuito Urbano Temporaneo e del Collettivo MASC
    I giovani del collettivo MASC continueranno l’osservazione silenziosa dello spazio mentre Stefania Rinaldi aprirà un dialogo con tutti i presenti invitandoli ad unirsi all’azione, o semplicemente ad osservare, condividere esercizi e pratiche
  • ore 15:00 – 19:00
    Loggiato Murate Art District
    Melusina (di fate e di streghe) – Filamenti
    a cura di FOSCA
    Installazione/laboratorio dai 5 ai 99 anni. Le streghe e le fate vivono in luoghi che sono poco visibili. I fili, come le tele dei ragni, hanno la caratteristica di poter diventare un elemento architettonico, di costruire uno spazio, valorizzandolo e nascondendolo al tempo stesso. Verranno intrecciati fili nello spazio ricamando nell’aria la tela invisibile di un regno che è sempre davanti ai nostri occhi.
  • ore 15:00 – 18:00
    Sala Laura Orvieto
    Dialoghi
    di Fabrizio Ajello
    spazio di ascolto con il pubblico
  • ore 15.00
    Sala Ketty La Rocca / Piazza delle Murate
    JUST GO
    performance diretta da Paolo Mereu con la partecipazione di: Mattia Bacchetti, Patrizia Becchetti, Richard Butler, Maria Durbà, Camilla Giani, Katia Giuliani, Paolo Mereu, Lorenzo Montagnani, Francesca Stampone.
    La performance può essere osservata ma anche praticata con gli artisti sulla pedana danza.
  • ore 15.40
    Sala Ketty La Rocca
    Danzare i dati
    Incontro performativo con Lucrezia C. Gabrieli, performer e giovane coreografa, e Chiara Tuttolani, designer in comunicazione visiva e multimediale, che dialogano sulle possibili relazioni che uniscono dati e danza.
  • ore 16.15
    I piano Murate Art District
    OrO
    Performance di Cristina Abati e Angela Burico, produzione FOSCA
    Due corpi scavano, setacciano, distinguono, selezionano cercatori di un’azione che possa rivelare qualcosa di perfetto, semplice, incorruttibile, pure come l’oro. Si lasciano possedere da figure antropomorfe, strane dee, buffe creature, astratte e carnali, non c’è inizio nè fine, non c’è una soluzione nè una formula magica
  • ore 16.30
    Sala Ketty La Rocca
    Azione e ricezione
    Marco Di Costanzo, attore, conduce esercizi, giochi e provocazioni che metteranno in contatto i partecipanti con alcuni semplici aspetti della creazione teatrale. Seguirà un breve talk sull’esperienza attraversata e i suoi presupposti teorici. A cura di Teatro dell’Elce
  • ore 17.30
    Sala Ketty La Rocca
    Montecristo
    di Italo Calvino
    Spettacolo con Riccardo Rombi, produzione Catalyst
  • ore 18.15
    Sala Ketty La Rocca
    CreareContinuumComuni
    Performance di improvvisazione musicale a cura di PArs con:
    Roberto Cagnoli – Elettronica
    Alberto Gatti – Elettronica
    Alessandro Geri – Contrabbasso
    Maurizio Montini – Elettronica
    Valerio Orlandini – Elettronica
    Flavia Passigli – Violoncello
    Francesco Pellegrino – Sax
    Isolina Ravenda – Voce
    Edoardo Ricci – Sax / Clarinetto Basso / Tromba
    Francesco Toninelli – Percussioni
    Andrea Venturoli – Elettronicacon la partecipazione di Cristina Abati e Angela Burico

Domenica 8 Maggio

Visite e Laboratori

  • ore 10 e 11.30
    Friday for Future
    Laboratorio per famiglie con bambini 7/12 anni ideato nel contesto del progetto europeo AtlaS.WH realizzato dal Comune di Firenze, ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e rapporti con UNESCO, in collaborazione con l’associazione MUS.E.
    Laboratorio gratuito su prenotazione. info@musefirenze.it
  • ore 14.30 e 16.00
    Visite guidate al Complesso delle Murate e al Carcere Duro
    a cura del Dipartimento Mediazione dell’associazione MUS.E
    Visita gratuita su prenotazione. info@musefirenze.it
  • ore 15.00
    Semiottagono P.za Madonna della Neve, 8
    Inaugurazione mostra Reincantare il mondo
    di Tarshito
    a cura di Veronica Caciolli

Progetto realizzato grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze nell’ambito di MAD x COMMONS

 

Ana Vujović

Artista

Ana Vujović è un’artista serba con sede a Belgrado. Ha conseguito un master in pittura presso l’Accademia di Belle Arti dell’Università di Belgrado. La ricerca dell’artista affronta le nostre contraddizioni, incluse l’appropriazione e l’uso della tradizione e dell’estetica tradizionale nella società contemporanea, compresa quella della sua regione, trascendendo tuttavia interpretazioni binarie di culture contrapposte dell’Europa orientale/occidentale. Il... suo stile unico, che abbraccia installazioni multimediali, le consente di occuparsi di ferite e eredità sia storiche che contemporanee tradotte in installazioni avvincenti come una delle serie di Kanonatra, Glitch, allestita nel cortile di un edificio governativo di Belgrado, che tratta il valore simbolico dello sfruttamento del kilim. Ana Ha esposto le sue opere in mostre personali e collettive sia a livello nazionale che internazionale. È stata selezionata per numerose residenze internazionali ed è stata recentemente esposta allo Sharjah Islamic Art Festival nel dicembre 2021 con alcuni lavori della serie Kanonatra. Di recente è stata selezionata per la prossima Biennale dei Balcani del 2022. www.anavujovic.net

Read More

Cristina Rizzo

danzatrice e coreografa

Dancemaker living in Florence, Cristina Kristal Rizzo studied at the Martha Graham School of Contemporary Dance in New York and she attended the studios of Merce Cunningham and Trisha Brown. She also collaborated with various artistic Italian realities such as Teatro Valdoca, Roberto Castello, Stoa/Claudia Castellucci, Mk, Virgilio Sieni Danza, Santasangre. Founder of Kinkaleri, with whom she worked intensely until 2007 receiving numerous international awards, since 2008 she has embarked into a... personal journey of production and experimental choreography, addressing her creations towards theory research studies with a strong dynamic impact.

Read More

Cristina Mariani

Fiber artist

PAST EXHIBITIONS / WORK EXPERIENCE

2019Tapestry weaver, prototypes for Man Fashion Show – Jil Sander – Milan, Italy Tapestry and Hand Weaving Teacher – Lottozero, Prato, Italy FAST- Florence Art Science Technology – Teatro del Maggio Musicale, Florence, Italy Irene Davies Award for Small Tapestries – Australian Tapestry Workshop, Melbourne, AUS YTAT Young Textile Art Triennial – Strzemiński Academy of Fine Arts Łódź – Łódź (Poland) Art Residency at Faculty of... Geology – FAST Project, Florence, Italy Rassegna Biennale Fiber Art – group exhibition, Spoleto, Italy

2018Faccia Trama, Master Textile final exhibition – Le Murate Pac – Florence, Italy Internship at Giuditta Brozzetti Hand Weaving – Perugia, Italy Figurazioni Musicali – group exhibition, Officina d’Arte e Tessuti, Spoleto, Italy Trame d’Autore 2.0 – group exhibition, Imbiancheria del Vajro, Chieri, Italy

2017Muratessili – Le Murate. Progetti Arte Contemporanea. Art Residency and final solo exhibition, Florence Trame a Corte – group exhibition, Rocca di Sala Baganza, Italy Fiber Art II Contaminazioni – group exhibition, Spoleto, Italy Young Fiber Contest II – Maria Luisa Sponga Award, Imbiancheria del Vajro, Chieri, Italy Memoria Tessile _sul filo dei diritti – group exhibition, Casa della Memoria e della Storia, Rome Valcellina Award 10th edition – Palazzo d’Attimis, Maniago, Italy

2016Sculture Tessili – group exhibition, Museo Civico Archeologico di Anzio, Italy Trame a Corte – group exhibition, Rocca di Sala Baganza, Italy Young Fiber Contest – Maria Luisa Sponga Award, Imbiancheria del Vajro, Chieri, Italy Italia – Polonia. Suggestioni delle presenze polacche in Italia – group exhibition, Galleria Spazio 5, Rome, Italy

2008 – 2016Web and Graphic Designer

2011Dissipatio HG – group exhibition, Chiostro di Voltorre, Italy Dissiparty – group exhibition, Parco Morselli, Gavirate, Italy2007-2008 Assistant of Sissy Rizzatto (artist), Angela Florio (artist and house decorator), Katja Noppes (artist), Italo Zuffi (artist), Milan, Italy

2005Gemine Muse – Young Artists in European Museums – group exhibition, Amstelkring Museum, Amsterdam (The Netherlands) Who Uses the Space? – group exhibition, Isola Art Center, Milan, Italy

PRIZES AND AWARDS

2019Grant for Studio Space – Coworking for Young Professionals – Regione Toscana, Prato, Italy

2018Scholarship for the results obtained at the Master in Textile, TIAC International – Florence, Italy

2017Art Residency, Toscanaincontemporanea 2017 – -Le Murate P.a.c. Florence, Italy

2016Honorable Mention for the work “Circuit”, Young Fiber Contest – Maria Luisa Sponga Award, Chieri, Italy Second Prize for the work “Silk Road”, Trame a Corte, Rocca di Sala Baganza, Italy

EDUCATION

2018Master in Textile – Creation of Art Fabrics, Accademia di Belle Arti di Firenze e Fondazione Arte della Seta Lisio, Florence, Italy

2015 – 2017Tapestry Vertical loom, Scuola delle Arti Ornamentali San Giacomo, Rome, Italy Hand Weaving Horizontal loom 4 e 8 harnesses, Scuola delle Arti Ornamentali San Giacomo, Rome

2016Natural indigo dyeing and shibori techniques, Rosella Cilano, Associazione Tintura Naturale, Milan Felt and silk, seminar, Sergio Milioni e Daniela Costanzo Giorgio, Accademia Koefia, Rome

2015Intangible Cultural Heritage, Workshop on the Unesco Convention for the Safeguarding of the Intangible Cultural Heritage, UNESCO – Regione Lombardia, Italy and Switzerland

2002 – 2007Product Design, Art and Design, 4 years BA, Nuova Accademia di Belle Arti , Milan, Italy

Read More

Benedetta Manfriani

Visual Artist and singer

A visual artist and singer, over the years he has explored different techniques and languages – video, installations, photography, music, ceramics, graphics – giving life to multiform works. He collaborates with Tempo Reale, both in teaching and in the production of multimedia works, and with the Catalyst theatre company. He is currently artist in residence at MAD Murate Art District. As part of the RIVA Project he directed the sound performance Rivers in 2018, participating in a... sound installation of Tempo Reale Festival in 2017. In 2016 he created CONfusion, a multi-ethnic vocal group made up of people from many countries around the world, working for the inclusion of migrants through music and performance, also active at the Puccini Theatre in Florence.

Read More

Paolo Masi

Progetto RIVA

Born in Florence in 1933, has been active since the 1950s. He studied first in Milan, then in other areas of Europe where he matched wits with other talents and came into contact with the work of the great European abstractionists from whom he learned the lessons of strict formal rigour. In the 1960s, his production shifted from abstract-geometric works to compositions showing an absolute sensibility for colour and, in the 1970s, to research and use of new materials. His works of this period... are characterised by use of corrugated cardboard. In the works of the 1980s, he undertook intense research into colour in relation to space, creating works from which colour as a strong aspect of his personality is easily deduced. In the 2000s, Masi began using such new materials as Plexiglas, with which he has created rectangular and round works in brilliant colours. Since his early experiences with Informale painting and concrete abstractionism, Masi’s work has been articulated, complex and diversified at the technical-linguistic level. His works become conceptual markers in the landscape and, in the case of his Polaroids, act as analytic studies of urban codes. His intensive activity continues and is acknowledged both in Italy and abroad; his works are featured in the collections of MART of Rovereto, the Galleria d’Arte Moderna of Palazzo Pitti in Florence and the Galleria d’Arte Moderna of Turin, the Museo Pecci of Prato and the Museo Novecento of Florence. His works are all characterised by an unceasing experimental evolution capable of extending even to broad urban spaces.

Read More

Black History Month Florence

Curatorial team

Black History Month Florence was founded in 2016 is a cross institutional network for Black cultural production that celebrates Afro-descendent Cultures in the context of Italy. The initiative is engaged in programming, advising and co-promoting over 50 events annually within the month of February, through a network formed and supported by the Comune, foundations, institutions, cultural associations, museums, schools and venues dedicated to art and to music. BHMF as a curatorial team is headed... by Justin Randolph Thompson and Janine Gaelle Dieudji.

Read More

Jessica Sartiani

Coffee trainer and coffee expert

Jessica Sartiani is a Florentine coffee trainer and coffee expert. With an Italian father and a mother who is half Filipino and half African-American, it is from her origins that her journey as a woman of coffee starts. As someone trained, operative and attentive to the recent sub-cultures of coffee, she started her work in one of the pioneer coffee shops of this selected product, Ditta Artigianale, ten years ago, studying and discovering all the work that precedes the service in... the coffee shop, giving importance to the producing countries. Her experience evolved with the opening of the first Speciality coffee in Italy, dealing with the training of baristas and customers. She has participated in various competitions such as the Brewers cup, to improve her contact with the public and enrich her background, and has been part of training projects in Honduras, Lithuania and several local coffee start-ups.

Read More

Jacopo Baboni Schilingi

Artista

Jacopo Baboni Schilingi proviene dalla musica cosiddetta “colta”, che unisce la scrittura e l’interattività. La stampa internazionale lo descrive come uno dei compositori più rappresentativi della sua generazione. È riconosciuto dai suoi concerti ed esposizioni nella cerchia dei conservatori e delle sale da concerto classiche: compositore in residenza all’IRCAM (7 anni), artista associato alla Saline Royale d’Arc-et-Senans (3 anni), curatore del colloquio... annuale PRISMA nel mondo (dal 2000 ad oggi), artista associato del Festival EMW al Conservatorio Nazionale di Shanghai (4 anni), Visiting Professor alla Harvard University negli USA, Visiting Professor al Conservatorio di Wuhan (3 anni).

Le sue produzioni plastiche e musicali sono invitate ed esposte nelle nuove sale dedicate all’arte multidisciplinare che combinano immagini, video, architettura e interazione con il pubblico: Sanlitung Village a Pechino, UniCredit Pavilion a Milano, Grand Palais a Parigi, Nexus Hall a Tokyo, Streaming Museum a New York, ecc.  Il suo lavoro con Arman negli anni 2000 ha dato inizio ad una serie di creazioni con Miguel Chevalier, Jean-Pierre Balpe, Alain Fleischer, Elias Crespin, Sarkis, ecc. Nel 2015 ha partecipato due volte alla Biennale di Venezia: ha creato la musica per il Padiglione della Turchia Respiro della voce e il concerto per la giornata di chiusura nella Sala delle Armi. Jacopo Baboni Schilingi ha scritto musica per grandi sponsor come Hermès e Samsung. Dal 2015 al 2018, la casa Camille Fournet – Parigi è stata mecenate di Jacopo Baboni Schilingi per la sua installazione ARGO, esposta al Grand Palais di Parigi, nell’ambito della mostra “Artists & Robots”. Dal 2018 al 2020, è stato sponsorizzato dalla casa di Chanel per una serie di residenze, un concerto monografico e una mostra monografica a Tokyo.

Read More

Camilla Guarino

Dancer and performer

Camilla Guarino approaches ballet and contemporary dance since childhood, and then integrate her studies with theatrical and choreographic workshops held by Claudia Castellucci, Jacopo Jenna, Teatro Valdoca, Muta Imago and Armando Punzo. She approached the choreographer Virgilio Sieni in 2015, after a laboratory of journalistic criticism held by Massimo Marino and Altre Velocità. Graduated with a master thesis on the Ten Years of Academy on the Art of Gesture by Virgilio Sieni, she is involved... as an interpreter and intern in the work of the artist. In 2015 she collaborates with the Biennale Danza in Venice and in 2018 she participates with the project Biennale College ASAC followed by Elisa Vaccarino. She is part of the association Blaubart – dance webzine, which deals with dance in the Bologna area and holds theater courses at the infancy and primary schools. She currently attends the Master in dramaturgy at the Academy of Dramatic Art Silvio d’Amico and together with Giuseppe Comuniello is working on the performance Let Me Be.

Read More

Giuseppe Comuniello

Dancer and performer

Giuseppe Comuniello began his dance career in 2009 with choreographer Virgilio Sieni, with whom he still collaborates today. He has also worked for national and international choreographers such as Alessandro Schiattarella, Emanuel Gat, Emanuel Rosenberg and Michela Lucenti/Ballettto Civile with Bed Lambs, a show that won the Danza&danza award for best Italian production. At the same time he began a journey on the transmission of movement through contact improvisation, holding workshops on... movement open to all in collaboration with the association Muvet of Bologna, the company Teatro Danzabile of Lugano, the Uffizi Gallery and the Sert of Florence for the recovery of drug addiction. Since 2016 collaborates with the Oriente Occidente Festival for the international network on accessible dance. His latest works are Danza Cieca, created and performed together with Virgilio Sieni for Matera European Capital of Culture 2019 and Lonely Planet, the first study of a research work with Camilla Guarino on perception debuted with the support of the Teatro Comunale di Ferrara within the review “La società a teatro”. This last project in 2020 was developed in Let me be produced by Versiliadanza.

 

Read More

Marta Bellu

Danzatrice e psicologa

Marta Bellu è danzatrice, psicologa e istruttrice di programmi Mindfulness based, ricercatrice del corpo e della mente. Inizia i suoi studi al Balletto di Toscana e approfondisce lo studio della danza contemporanea con diversi maestri e percorsi trasversali: si è dedicata allo studio di teatro, voce e performance in un percorso di Formazione Professionale in Coreografia Interdiscliplinare e frequentando la scuola di Teatro Sociale e Performing Arts. Dal 2014 si occupa di progetti di ricerca... artistica tra cui Iniziali e How to do Things with Words con cui vince il sostegno da ADAC Association of Dance and Contemporary Arts in Tuscany, un lavoro sul linguaggio che parte dal dialogo con la composizione musicale in continua trasformazione che prosegue in una ricerca che indaga la relazione tra pratiche contemplative, suono e linguaggio all’interno del progetto Where else?

Read More

FOSCA

Network that generates reflections

Fosca is a project originated in 2006 by a Caterina Poggesi’s idea. Fosca is a network that generates reflections and creative spaces for contemporary culture through creations, workshops, events, moments of study, exhibitions, publications, radio broadcasts in the field of performing and visual arts.

www.fosca.eu

Fabrizio Ajello

Fabrizio Ajello (Palermo, 1973) artista, ricercatore ed insegnante di base a Firenze, riflette e interviene sui modelli culturali attraverso un’indagine e un confronto continuo con le tematiche del sacro, della memoria collettiva/individuale e del rapporto tra spazio pubblico e spazio privato. Nel biennio 2005/2006 ha lavorato al progetto di arte pubblica, Progetto Isole. Nel 2008 fonda, insieme all’artista Christian Costa, il progetto di arte pubblica Spazi Docili, basato a... Firenze, che in questi anni ha prodotto indagini sul territorio, interventi, workshop e talk presso istituzioni pubbliche e private, mostre e residenze artistiche. Ha fondato nel 2016 insieme alla ricercatrice Licia Bianchi il progetto artistico Aizimen. Ha inoltre esposto in gallerie e musei italiani e internazionali e ha preso parte a diversi eventi tra i quali: Berlin Biennale 7, Break 2.4 Festival a Ljubljana, in Slovenia, Synthetic Zero al BronxArtSpace di New York, Moving Sculpture In The Public Realm a Cardiff, Hosted in Athens ad Atene, The Entropy of Art a Wroclaw, in Polonia. Attualmente collabora con i magazine MEMECULT e MADE IN MIND, ha contribuito inoltre con interviste e saggi alla rivista Roots and Routes e alla piattaforma NESXT. Da anni interviene in istituzioni pubbliche con metodologie laboratoriali interdisciplinari e di collaborative learning. Insegna attualmente materie letterarie presso il Liceo Artistico di Porta Romana a Firenze.

Read More

Lucrezia Gabrieli

Danzatrice

Lucrezia Gabrieli è una danzatrice nata a Verona nel 1995. Frequenta gli studi professionali presso l’Opus Ballet (FI), I.D.A. (RA) e studia all’estero seguendo corsi aperti. Nel 2016 danza in “LaborAzione – Corpo di donna” di Leonardo Diana; nel 2017 è selezionata per Biennale College e studia con Loris Petrillo. Nel 2018 partecipa al “Festival Cinema e Donne” (Firenze), “Arte in Vetrina (Tolmezzo, Udine, Grado) e {Te}che (Finale Ligure); presenta “Millimetro cubo” in... PiattaformaA35 Fabbrica Europa e Scenari Contemporeanei ed è una delle giovani coreografe del CIMD Incubatore (Milano). Nel  2019 partecipa a “TURNING_Orlando’s version” di Alessandro Sciarroni e viene selezionata per la coreografia progetto “Anghiari Dance Hub 2019”; continua a studiare con laboratori di coreografi internazionali ed è interessati a spettacoli per luoghi non convenzionali.

Read More

Cristina Abati

Musician and performer

She is an Italian musician and performer. In 1998 she founded, with other actors, Gogmagog theatre company, which she still co-directs. Since 2004 she has been active in the field of radical improvisation. Since 2009 she has also worked with Fosca company as a performer and musician, and since 2017 she is artistics co-directs. Since 2012 she has played in the Blutwurst. She works on vocal research projects related to the body and poetic writing.

 

Angela Burico

Ricercatrice e performer

Angela Burico è ricercatrice, performer e terapeuta di massaggio Taoista; oggetto della sua ricerca è il corpo nelle sue manifestazioni energetiche, indagate attraverso lo studio della voce, la pratica performativa e lo studio e la pratica della medicina taoista. Attraverso varie collaborazioni sta sviluppando un percorso interdisciplinare che affianca alla ricerca performativa e vocale, un insieme di pratiche volte a vivificare le conoscenze tradizionali e sperimentare tecniche... artigianali ed artistiche. E’ cofondatrice del Festival della Fiaba di Modena, con cui ha collaborato fino al 2014.

Dal 2017 fa parte del laboratorio di danza contemporanea LaDiscoteca condotto da Cristina Rizzo. Dal 2018 fa parte dell’organizzazione e cura di Corniolo Art Platform. Negli anni ha lavorato n teatro in produzioni di Emilia Romagna Teatro, Teatro de los Sentidos , Teatro Stabile dell’Umbria, Antonio Latella, Pippo del Bono, Marco Manchisi, Dante Manchisi, Cristina Rizzo, Societas-Chiara Guidi. Questi i principali lavori come autrice, coautrice e interprete:

2019/2020 “Mermaids on a Dolphim’s Back”, con Cristina Abati- Fosca. 2018/19 Edipo “re. Esercizio di memoria per 4 voci femminili” di Chiara Guidi-Societas. 2017/18 “Lettera#1”,Concerto e Conversazioni con un lupo con Nicola Pedroni. “Le nuvole in terra”, spettacolo per l’infanzia con Nicola Pedroni. “Meditazioni sulla testa di Lepre” serie di ricami con meditazioni sull’epoca contemporanea. “Dudes” progetto di microsculture post catastrofe. 2016 “Jack and the Beck”, con Paolo Mereu- Versiliadanza. 2014 “All hail, Macbeth!”, con Giulio Stermieri-Filatoio292. 2013 “Hansel e Gretel a due voci”, con Nicoletta Giberti. “Viandanti” progetto sulle ospitali dei pellegrini, Onphalon-La Corte Ospitale Rubiera.

Read More

Teatro dell'Elce

Theatre company

Teatro dell’elce is a theatre company founded in 2016 from Marco Di Costanzo (director), Stefano Parigi (actor) and Andrea Pistolesi (sound designer). Teatro dell’Elce activity is focalised on a continuos study about acting as well as on production of performances and other education and research projects, in order to achieve a high quality popular theatre. Teatro dell’Elce performances have been staged throughout Italy and the company was Italy representative within the International... Algiers Theatre Festival 2010 and the International Theatre Festival for Peace 2011 and 2012 in Barrancabermeja (Colombia).

Read More

Francesco Pellegrino

musician and visual artist

Francesco Pellegrino is a multimedia artist and musician; his works include electroacoustic music, performances and installations. As a musician he performs in electroacoustic concerts for various instruments (including sax, trumpet, clarinet and various objects) and live electronics; he plays in the electroacoustic trio3D3, with Maurizio Montini and Andrea Venturoli. As an artist he creates installations with a strong sound component, immersive environments, invitations to contemplation. His... installations have been exhibited in Florence, Livorno, Stockholm, Mexico City, Chongquing and others.

Read More