OGGI APERTO
14:30 - 19:30
  • LUN: Chiuso
  • MAR: 14:30 - 19:30
  • MER: 14:30 - 19:30
  • GIO: 14:30 - 19:30
  • VEN: 14:30 - 19:30
  • SAB: 14:30 - 19:30
  • DOM: Chiuso

In occasione del quarto soggiorno fiorentino dell’artista internazionale Jacopo Baboni Schilingi, MAD presenta il concerto Electric Voice in coproduzione con IRCAM – Centre Pompidou, Saison Numérique – Montbeliard, CMMAS – Città del Messico, Warsaw Autumn – Varsavia, Pamplona, Valencia, Concordia, Montreal e Washington, con il contributo del Ministero della Cultura Francese.

Jacopo Baboni Schilingi accompagnerà ai live electronics un big mondiale della lirica e della voce contemporanea, il basso baritono americano Nicholas Isherwood, protagonista nelle maggiori stagioni liriche internazionali, dalla Scala di Milano al Covent Garden di Londra, dal Théatre des Champs Elysées di Parigi al Festival di Salisburgo, dalla Staatsoper di Berlino alla Konzerthaus di Vienna. Specialista della musica contemporanea nonché di quella barocca, Isherwood ha lavorato con alcuni dei massimi compositori del Novecento, tra cui Stockhausen, Messiaen, Henze, Kurtag, Carter, Xenakis, e Scelsi, collaborando inoltre con direttori quali Zubin Mehta, Kent Nagano e William Christie.

Electric Voice è un concerto interamente dedicato a nuove musiche per voce ed elettronica inedita in Italia, espressamente composte per le sue funamboliche capacità vocali da compositori di diversi paesi, dal Vietnam al Messico, dalla Francia all’Iran, dalla Polonia alla Spagna.

 

Nicholas Isherwood – voce
Jacopo Baboni Schilingi – live electronics

Composizioni

– La lettre perdue (2022), Luong Hue Trinh
– Micromegas (2022), Rodrigo Sigal
– Nocturne (2005-22), Jacopo Baboni Schilingi
– Cantique de métèque (2021-22), Sina Fallahzadeh
– #2020…covid 1984 for Nicholas I.(2020), Aleksandra Bilińska
– Cuerpo abierto (2022), Juan José Eslava

La residenza di Jacopo Baboni Schilngi, curata da Renata Summo O’Connell e Valentina Gensini, è finanziata da ANCI e da Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, all’interno di LUMEN- Progetto RIVA, ideato e prodotto da MAD, in collaborazione con Artegiro Contemporary Art, Institut Francais, Accademia di Belle Arti di Firenze, Conservatorio Luigi Cherubini.


 

 


Jacopo Baboni Schilingi

Artista

Jacopo Baboni Schilingi proviene dalla musica cosiddetta “colta”, che unisce la scrittura e l’interattività. La stampa internazionale lo descrive come uno dei compositori più rappresentativi della sua generazione. È riconosciuto dai suoi concerti ed esposizioni nella cerchia dei conservatori e delle sale da concerto classiche: compositore in residenza all’IRCAM (7 anni), artista associato alla Saline Royale d’Arc-et-Senans (3 anni), curatore del colloquio... annuale PRISMA nel mondo (dal 2000 ad oggi), artista associato del Festival EMW al Conservatorio Nazionale di Shanghai (4 anni), Visiting Professor alla Harvard University negli USA, Visiting Professor al Conservatorio di Wuhan (3 anni).

Le sue produzioni plastiche e musicali sono invitate ed esposte nelle nuove sale dedicate all’arte multidisciplinare che combinano immagini, video, architettura e interazione con il pubblico: Sanlitung Village a Pechino, UniCredit Pavilion a Milano, Grand Palais a Parigi, Nexus Hall a Tokyo, Streaming Museum a New York, ecc.  Il suo lavoro con Arman negli anni 2000 ha dato inizio ad una serie di creazioni con Miguel Chevalier, Jean-Pierre Balpe, Alain Fleischer, Elias Crespin, Sarkis, ecc. Nel 2015 ha partecipato due volte alla Biennale di Venezia: ha creato la musica per il Padiglione della Turchia Respiro della voce e il concerto per la giornata di chiusura nella Sala delle Armi. Jacopo Baboni Schilingi ha scritto musica per grandi sponsor come Hermès e Samsung. Dal 2015 al 2018, la casa Camille Fournet – Parigi è stata mecenate di Jacopo Baboni Schilingi per la sua installazione ARGO, esposta al Grand Palais di Parigi, nell’ambito della mostra “Artists & Robots”. Dal 2018 al 2020, è stato sponsorizzato dalla casa di Chanel per una serie di residenze, un concerto monografico e una mostra monografica a Tokyo.

Read More

Nicholas Isherwood

Cantante e Compositore

Nicholas Isherwood è un basso (cantante) franco-americano, specializzato in musica contemporanea e barocca . Ruoli notevoli includono “Lucifer” nelle prime mondiali di Stockhausen s’ Montag, Dienstag, e Freitag da Licht a La Scala e l’Opera di Lipsia, e in Donnerstag aus Licht a Covent Garden.

Isherwood ha lavorato con Joel Cohen, William Christie, Peter Eötvös, Paul McCreesh, Nicholas McGegan, Kent Nagano, Zubin Mehta e Gennady... Rozhdestvensky, nonché compositori Sylvano Bussotti, Elliott Carter, George Crumb, Hans Werner Henze, Mauricio Kagel, György Kurtág, Olivier Messiaen, Giacinto Scelsi, Karlheinz Stockhausen e Iannis Xenakis in luoghi come La Scala, Covent Garden, Théâtre des Champs-Élysées, Festival di Salisburgo, Concertgebouw, Staatsoper di Berlino, Konzerthaus di Vienna, Tanglewood ).

I suoi operistici ruoli includono: “Antinoo” di Monteverdi s’ Il ritorno d’Ulisse in Patria con Boston barocco ; “Claudio” di Handel ‘s Agrippina con Nicholas McGegan; “Satiro” in di Rossi Orfeo e “Pan” nel Marais ‘ Alcyone con Les Arts Florissants ; “Joas” in Porpora s’ Il Gedeone con Martin Haselböck; “Frère Léon” in Saint François d’Assise di Messiaen nell’ultimo compositore che ha supervisionato la produzione; “Der Tod” in due produzioni di Viktor Ullmann ‘s Der Kaiser von Atlantis con l’ Internationale Bachakademie di Stoccarda e 2e2m, “Romeo” in Pascal Dusapin ‘s Roméo et Juliette al Festival di Avignone ; “Lear” di Toshio Hosokawa ‘s Vision of Lear per la Biennale di Monaco di Baviera ; “Il Testimone” di Sylvano Bussotti ‘s Tieste al Teatro dell’Opera di Roma, e “Micromégas” in Paul Méfano ‘s Micromégas . Recenti spettacoli includono il ruolo del medico in “L’Inondation” di Francesco Filidei all’Opéra de Rennes e all’Opéra de Nantes (autunno, 2019).

Oltre al canto, Isherwood ha avuto una carriera pedagogica estremamente attiva. È stato impegnato come professore (o assistente professore) di musica vocale e/o teatro musicale (opera) presso istituzioni in Francia, Germania e Stati Uniti, tra cui l’ IRCAM Summer Academy, Stockhausen-Kurse (Kürten, Germania), State Università di New York, Università di Notre Dame, Ecole Normale de Musique (Parigi), California Institute of the Arts e Università dell’Oregon (2008-2011). Dal 2015 al 2018 è stato professore di canto al CNSMD de Lyon e dal 2019 è professore di canto al Conservatoire de Montbéliard.

Ha presentato masterclass, workshop e conferenze al Mozarteum di Salisburgo ; Corsi estivi di Iannis Xenakis (Parigi); Conservatorio di Reims; Conservatorio di Parigi (CNSMP), California State University, Los Angeles ; Università di Stanford ; Università della California, Santa Barbara ; Università di Washington ; Università statale di San Francisco ; Istituto delle Arti della California ; ARIAM (Parigi); Conservatorio Giuseppe Verdi (Milano); Istituto della Voce Vivente (Berlino); Conservatorio di Troyes; Università di Città del Messico; Università Normale di Taiwan; al CCMIX (Parigi); IRCAM (Parigi); USC; Stato della California LA; Stato di Cal Riverside; Cal State Fullerton; Università di Harvard.

Tra le sue pubblicazioni, The Techniques of Singing descrive le tecniche necessarie per eseguire la musica vocale contemporanea.

Read More