OGGI APERTO
14:30 - 19:30
  • LUN: Chiuso
  • MAR: 14:30 - 19:30
  • MER: 14:30 - 19:30
  • GIO: 14:30 - 19:30
  • VEN: 14:30 - 19:30
  • SAB: 14:30 - 19:30
  • DOM: Chiuso

L’11 e 12 settembre Murate Art District presenta la restituzione finale della Residenza Artistica Ritratti Immaginari, a cura di Patrizia Menichelli con la collaborazione di Angela Trentanovi. Il gruppo che ha partecipato alla Residenza è composto di dodici persone, appartenenti a vari ambiti professionali e provenienti da diverse parti d’Italia.

L’azione poetica mira a promuovere “l’arte dell’incontro” tra sconosciuti, ampliando il tema del confine tra modello e ritrattista, tra chi guarda e chi è guardato, tra luoghi intimi e spazi collettivi: essere visti per esistere. Non si tratta pertanto di messinscena di testi, la proposta teatrale coinvolge lo spettatore individualmente su diversi piani percettivi ed ha una durata di circa 40 min, sarà ripetuta  più volte al giorno, per piccoli gruppi di  spettatori.

A concludere il percorso di Residenza ci ci sarà un laboratorio teatrale, il 28 settembre, dedicato ad attori e artisti. L’intento è indagare il confine poetico tra  distanza e vicinanza e promuovere la conoscenza delle pratiche del teatro sensoriale.

Questi eventi fanno parte del progetto interdisciplinare La Vicinanza Clandestina incluso nella programmazione dell’Estate Fiorentina. Il progetto nato prima del lockdown si è arricchito come esperimento poetico on-line,  per approfondire il lavoro avviato con la Residenza Artistica alle Murate Art District iniziata a gennaio 2020.

Orari della performance:

  • Sabato 11 settembre: h 15.30/ 16.30/ 17.30
  • Domenica 12 settembre: h 15.30/ 16.30/ 17.30 /18.30

Ingressi gratuiti solo su prenotazione.
Info: a.culturaarcadia@yahoo.com |Tel  353 4230942

Ritratti Immaginari

Arcadia Ars In – Firenze
Laboratorio per artista del teatro, professionista e non, guidato da Patrizia Menichelli.

Il progetto teatrale, attraverso i linguaggi e le poetiche sensoriali, vuole creare uno spazio di ricerca per i partecipanti e una successiva esperienza immersiva per il pubblico. L’intenzione è di approfondire l’esperienza dell’incontro, attraverso un gioco poetico di avvicinamento alla “lettura del carattere”, inteso come immagine e traccia di sé.  Il tipo di teatro proposto approfondisce la poetica dell’intimità, dell’ascolto, della memoria del corpo e dell’immaginazione, il lavoro nasce da un’interazione costante con l’altro. L’approccio è immersivo, rituale e quindi sensoriale; raccontiamo una storia, attraverso però vari linguaggi: la parola, l’olfatto, l’immagine, il tatto, la musica ecc.

Il progetto in ogni fase facilita e sollecita: la pratica corporea, l’essere qui e ora attraverso una pratica artistica, il prendersi cura di noi stessi e dell’altro sviluppando l’attenzione, l’allenamento dello sguardo e dell’ascolto con esercizi dedicati alla percezione e al sentire, l’improvvisazione con i linguaggi sensoriali e l’esperienza del ritratto immaginato attraverso la scrittura, gli oggetti e l’immagine. La ricerca iniziata nel 2018, prosegue per creare uno spazio intimo e poetico per la condivisione con il pubblico.

Patrizia Menichelli

Artista e performer, designer e formatrice

artista e performer, designer e formatrice, membro della compagnia Teatro de los Sentidos di Barcellona, dirige Arcadia Ars In. Le sue opere e il suo lavoro di ricerca si muovono in varie direzioni, dalla ricerca dei valori teatrali della maschera e del costume, per approfondire il lavoro dell’attore – abitante di spazi immaginari, fino alla creazione di percorsi e installazioni sensoriali, attraverso una proposta poetica e drammaturgica.